Sigma e Tamron sono da sempre il riferimento per gli obiettivi universali, ma Nikon e Canon restano comunque ai vertici della qualitą ottica e costruttiva

In gergo giornalistico-calcistico si dice: "squadra che vince non si cambia", il paragone a questo nostro articolo sugli obiettivi Tamron e Sigma sembra sia d' obbligo. Fra tutto quello che abbiamo pubblicato in questi due anni, su Fotografia e reflex nessun altro articolo ha suscitato tanto interesse.
E' stato un vero successo questo vademecum sugli obiettivi, per voi appassionati e Pro, testimoniato dalle numerose mail che ci avete inviato, per "consigli sugli acquisti", non interessati da parte nostra si intende...
La logica dei fatti, lusinghiera per noi, questo aggiornamento sui nuovi obiettivi universali Tamron e Sigma, la nostra "campagna acquisti" per darvi un informazione aggiornata, si puo' dire che ve lo meritate...
Il resto dell'articolo rimane inalterato, in pi trovate due documenti che aprite dall'immagine a fianco, con le new entry Tamron e Sigma 2009, fate clic sui link per vederli e grazie ancora a tutti voi.
                                                                  Stefano Fedele

In tanti corredi fotografici, fin dai tempi in cui la fotografia digitale era ancora agli albori, specie in quelli amatoriali, c'erano gli obiettivi universali.
Sono ottiche costruite da case diverse da quelle "ufficiali" delle reflex, in passato era una possibilit di risparmio, sui costosi obiettivi "originali", ma da tempo non pi un ripiego...anzi.  
Ora per le reflex digitali, complice il formato ridotto dei sensori immagine CMOS o CCD e le esigenze di ottimizzare le prestazioni ottiche, su un ristretto circolo ottico, stata creata la nuova classe degli obiettivi per il digitale. Tranne alcuni casi che diremo, vanno usati solo per il digitale, il loro tipo di progettazione, dedicata ai sensori formato APS-C, creerebbe seri problemi di vignettatura sulle reflex a pellicola.
Nelle figure della colonna a fianco, sono spiegati i concetti di moltiplicazione e circolo ottico, da cui provengono gli obiettivi per reflex digitali APS-C.

Sono vari i costruttori di obiettivi universali, ma  Tamron e Sigma, secondo autorevoli valutazioni (curve MTF alla mano), hanno il ruolo di agguerriti antagonisti delle case "ufficiali" e in pi con prezzi molto pi abbordabili, qui vi presentiamo la attuale offerta sul digitale di queste due case.
Sono vari i fattori che hanno portato al successo, prima con i fotoamatori e poi con i professionisti, gli obiettivi universali, se prima era essenzialmente un risparmio a relativo scapito della qualit, oggi vero che gli obiettivi "originali" sono sempre al top per qualit costruttiva e ottica, ma la distanza con gli universali per qualit ottica, spesso ormai a livelli rilevabili solo strumentalmente (curve MTF) e molti, specie i fotoamatori, giustamente optano per qualche linea/mm in meno, in cambio di un prezzo accessibile, fermo restando che le differenze a occhio, non sono pi rilevabili fra obiettivi universali a "originali", nemmeno con ingrandimenti in stampa spinti.
Ma sempre vero che c' universale e universale, quindi per questo che parliamo di obiettivi per il digitale Tamron e Sigma, i migliori per noi.

I "consigli per gli acquisti" in genere sono quelli interessati (e a volte fuorvianti) della pubblicit, in questo caso state tranquilli, si tratta di un piccolo vademecum di consigli disinteressati (e non commerciali), per la scelta del vostro prossimo obiettivo su reflex digitale.
Niente altro che pillole di buon senso, per orientare al meglio le vostre scelte, perch il modo migliore per acquistare conoscere.
Cliccando sul pulsante sotto scegliere bene l'obiettivo, accedete ai "consigli per gli acquisti" degli obiettivi per reflex digitali.

Di seguito vi presentiamo gli obiettivi per le reflex digitali della Tamron, in questa pagina per ragioni di spazio ci sono i pi rappresentativi (secondo il nostro personale parere), gli altri sono visibili in un altra pagina di cui inseriamo il link. La Tamron per il digitale ha due linee di obiettivi, i Di sono adatti sia alle reflex digitali che a quelle a pellicola, i Di-II che sono esclusivamente progettati per l'uso su reflex digitali. 

Nel 1950 la Taisei Optical Equipment Manufacturing Inc. inizi l'attivit, nel campo degli obiettivi e dei sistemi ottici, l'attuale brand TAMRON risale al '59.
Da allora la produzione si sempre pi focalizzata sugli obiettivi per fotocamere reflex, ottenendo vari premi internazionali come "European Lens of the Year", "Ground Prize (Photographic Section) by Popular Science Magazine of the U.S., "TIPA Best Lens in Europe".
Oggi Tamron una multinazionale, con sedi in vari paesi del mondo e con una pi che solida fama, anche fra i professionisti del fotoreportage e del giornalismo.
La gamma di obiettivi che produce, sempre stata di qualit eccellente e molto diversificata, ora la linea per reflex digitali rispetta questa filosofia. Gli obiettivi Tamron per reflex digitali sono di due classi:
Di per digitali, ma adatti anche alla pellicola.
Di-II esclusivamente per reflex digitali, non possono essere usati su reflex analogiche, su cui creerebbero forti vignettature.
Vi presentiamo i piu' interessanti (a nostro giudizio) su questa pagina, gli altri piu' sinteticamente su un'altra pagina.


clic sull'immagine per ingrandire

Il Tamron SP AF17-35mm F/2.8-4 Di un obiettivo zoom grandangolare se montato su reflex analogica, talmente qualitativo da essere un ottimo zoom standard su digitale, con sensore APS-C la focale effettiva molto simile a un 28-50mm.
Alla focale minima molto luminoso, con diaframma massimo f2,8 e ha una distanza minima di messa a fuoco di 30cm. La costruzione ottica di 14 elementi in 11 gruppi, molto curata  comprendendo lenti asferiche ed LD a bassa dispersione, che limitano le aberrazioni tipiche dei super grandangolari.
Di seguito le altre caratteristiche di questo obiettivo:
Angolo di campo:
104-63   Tipo di zoom: ghiera a rotazione
Numero di lamelle diaframma: 7   Rapporto ingrandimento: 1:5,4
Diametro filtri: 77mm   Peso: 440g   Paraluce In dotazione
Disponibile con attacchi:
Canon, Minolta, Nikon-D, Pentax


Clic sull'immagine per ingrandire

Il Tamron SP AF28-75mm F/2.8 XR Di LD Aspherical [IF] MACRO uno zoom compatto, ma con prestazioni ottiche eccellenti, che su reflex analogica ha un escursione ottica da vero obiettivo tuttofare, ma essendo un' obiettivo della classe Di, pu operare come normale-medio tele con focale effettiva di circa 45-115mm, per reflex digitali con sensore APS-C. Fra i pregi da segnalare, come dice la sigla IF, si tratta di un'Internal Focus, cio la messa a fuoco sulle lenti interne, quella frontale resta ferma, con un piu' agevole uso dei filtri, specie del polarizzatore.
Su questo obiettivo, la tecnologia delle lenti XR, ha consentito di limitare dimensioni e peso, senza incidere e anzi mantenendo ottime prestazioni ottiche, anche grazie alle  lenti in vetro XR (Extra Refractive Index-Indice Extra Rifrattivo), nello schema ottico di 16 elementi in 14 gruppi, sono compresi 4 elementi ibridi asferici e tre lenti LD (Low Dispersion-Bassa Dispersione).
La distanza minima di fuoco di 33cm su tutte le focali, di seguito le altre caratteristiche di questo obiettivo:
Angolo di Campo: 75-32   Tipo di Zoom: Ghiera a rotazione
Numero di lamelle diaframma: 7   Minima Apertura: f32
Rapporto Ingrand. 1:3.9 (a 75mm)   Diametro Filtri 67mm
Peso 510g   Paraluce a corolla in dotazione
Attacchi: Canon, Minolta, Nikon-D, Pentax


Clic sull'immagine per ingrandire

La Tamron ha una vera tradizione in fatto di obiettivi 90mm macro 1:1, per molti resta tutt'ora memorabile l'SP 90mm macro 1:1 a fuoco manuale, considerato uno dei migliori mai costruiti. Con questo SP AF90mm F/2.8-4 Di, la tradizione rispettata al punto che le qualit ottiche di questo medio tele macro, sono tali da potersene infischiare della moltiplicazione ottica, delle reflex digitali con sensore APS-C, con cui diventa un 135mm circa.
Con questo obiettivo vera macro, il rapporto di riproduzione 1:1 non mente, cos come continua ad essere uno dei migliori tele da ritratto anche per il diaframma a ben 9 lamelle, per una resa dello sfocato assolutamente perfetta.
La caratteristiche principali: costruzione 10 elementi in 9 gruppi, Angolo di Campo 27, Distanza Minima di Messa a Fuoco 29cm, Diametro Filtri 55cm, Peso 405g, Attacchi Canon, Minolta-D, Nikon-D, Pentax.
Dell' SP AF90mm F/2.8-4 Di potete vedere una presentazione molto completa, con immagini e dati tecnici, al link sotto:

Questi che abbiamo presentato, sono solo alcuni degli obiettivi per il digitale Tamron, tutti gli altri li potete vedere cliccando sul pulsante sotto, dove trovate GLI OBIETTIVI TAMRON PER IL DIGITALE

  


 

Cliccando sul link sotto vedete gli obiettivi Sigma per reflex full frame serie DG e per reflex APS-C serie DC.

Obiettivi Sigma Serie DG e DC

L' articolo che segue e' in Rete dal 2009, e' ancora attualissimo sia perche' molti degli obiettivi presentati sono ancora in catalogo Sigma, sia perche' quei pochi non piu' prodotti sono tutt'ora molto apprezzati sull'usato, potete vederli cliccando sui pulsanti sotto, dove sono linkati anche i Tamron.  

   

Dreamteam Canon e Nikon

Abbiamo pubblicato due articoli sul meglio degli obiettivi Canon e Nikon, sotto i link

Nelle reflex digitali il sensore immagine CCD o CMOS, di dimensioni pi piccole del formato Leica 24X36, che il fotogramma della pellicola 35mm. Quindi distanza flangia obiettivi-sensore e diametro della flangia stessa, sono funzione del circolo immagine (o circolo ottico).  

Attualmente il formato APS-C dei sensori immagine, il pi diffuso sulle reflex digitali, un CCD o CMOS di questo tipo ha dimensioni di circa 28X30, questo comporta che a parit di focale dell'obiettivo, si ha un aumento della focale stessa di circa 1,5X, ma non il solo fattore a cambiare, diverso anche il circolo ottico che oltre ad essere pi piccolo, in posizione pi ravvicinata al punto di incrocio dei fasci di luce, gli obiettivi per reflex digitali con sensore APS-C, sono ottimizzati per il massimo delle prestazioni in questo ambito, il concetto ancora pi chiaro nella figura sotto.

Sopra vediamo in giallo il fascio di luce che entra dalla lente frontale di un obiettivo, in A la posizione di un sensore CCD Four Third Olympus che ha circolo ottico e dimensioni pari alla met della pellicola 35mm, in B la posizione e il circolo ottico di un sensore APS-C, come si vede pi avanzato e pi piccolo del 35mm. Un obiettivo per APS-C ottimizzato in quell'ambito.

Nel sito ufficiale della Sigma Corporation, la cui casa madre ad Aizu in Giappone, viene evidenziato il fatto che il nome Sigma, una lettera greca,  la , che equivale alla S del nostro alfabeto, ma che in linguaggio matematico il simbolo della somma. Somma di ricerca, sviluppo e qualit del prodotto: obiettivi, fotocamere e flash che la Sigma produce e commercializza in tutto il mondo, al punto da essere non solo il principale concorrente della Tamron, ma anche un apprezzato produttore di sistemi reflex analogici e digitali, con le reflex della serie SA a pellicola e SD9 SD10 digitali.
Ma il business strategico Sigma dalla sua fondazione nel 1961, quello degli obiettivi per sistemi fotografici reflex, di tutti i pi importanti costruttori al mondo.
La Sigma sviluppa e produce i suoi sistemi ottici e le fotocamere, oltre che in Giappone ovviamente, nelle factory di USA, Germania, Francia, Regno Unito, Benelux, Hong Kong e Singapore.
La linea di obiettivi Sigma per il digitale molto completa ed articolata, puntando sulla specializzazione e sulla ottimizzazione della qualit ottica, in funzione dei sensori CCD e CMOS, ma ancora oggi con un patrimonio tecnologico e "analogico", alla pari con quello dell'eterna rivale Tamron e si sa che che il digitale, pur sempre figlio dell'analogico, anche per gli obiettivi.

 

   
clic sull'immagine per ingrandire

Questo zoom un grandangolare estremo, l'angolo di campo per questo vero "fuori quota" di 102.4 - 63.8, variabili in funzione della focale impostata, progettato per l'uso esclusivo su reflex digitali, come tutti gli obiettivi Sigma che descriveremo in queste pagine. Lo schema ottico e le lenti SLD (Special Low Dispersion), con elementi ibridi asferici, compensano le aberrazioni cromatiche tipiche dei super grandangolari.
Su questo e su altri obiettivi Sigma, il sistema AF prevede motori a ultrasuoni HSM, la versione Sigma degli analoghi sistemi USM e Silent Wave Canon e Nikon, con grande vantaggio per velocit e silenziosit e il passaggio istantaneo al fuoco manuale.
Il trattamento antiriflesso multistrato riduce efficacemente il flare, cio i riflessi nocivi e gli effetti "ghost" (fantasma) della luce.
La messa a fuoco IF (Internal Focus) interna, avviene sulle lenti interne, consentendo l'uso agevole dei filtri.
Di
seguito le altre caratteristiche di questo obiettivo:
Schema ottico: 14 elementi in 10 gruppi   Lamelle diaframma: 6
Rapporto ingrandimento:
1:6.7   Fuoco distanza min: 24cm
Diametro filtri: 77mm   Peso 470g   Apertura minima: f22
Disponibile con attacchi: SIGMA, CANON, NIKON (D) [10-20mm F4-5.6 EX DC], KONICA MINOLTA, PENTAX.


Clic sull'immagine per ingrandire

E' un vero zoom tuttofare, con un'apertura f2,8 che costante a tutte le focali e che lo rende ideale per le situazioni pi disparate, con poca luce (specie alla minima focale) permette di scattare anche senza flash, ha un escursione focale da grandangolo a medio tele, che ne fa un obiettivo molto versatile.
Va usato solo su reflex digitali APS-C, per cui stato progettato come tutti gli obiettivi Sigma per il digitale. Lo schema ottico comprende una lente SLD per la correzione delle aberrazioni, in combinazione con due elementi asferici.
Il rivestimento multistrato SML antiriflesso, garantisce buona copertura da riflessi e luce parassita, la distanza di messa a fuoco minima a soli 28cm, e il buon rapporto di ingrandimento, offrono prestazioni notevoli anche in macro.
Questo zoom con la messa a fuoco interna, adatto all'uso di filtri. Di seguito le altre caratteristiche di questo obiettivo:
Schema ottico: 15 elementi in 13 gruppi
Lamelle diaframma: 7
Rapporto ingrandimento:
1:5   Fuoco distanza min: 28cm
Diametro filtri: 67mm   Peso 445g
Apertura minima: f22  Angolo campo: 69.3-27.9
Disponibile con attacchi: SIGMA, CANON, NIKON, KONICA MINOLTA, PENTAX.


clic sull'immagine per ingrandire

E' il classico super zoom, con un'escursione focale che copre le pi comuni situazioni fotografiche, anch'esso specifico per reflex digitali, anche per questo obiettivo molto curato il rivestimento multistrato antiriflesso SMC, importante quando si ha a che fare con schemi ottici complessi. Per questo zoom infatti abbiamo ben 15 elementi in 14 gruppi, con lenti SLD a bassa dispersione e due asferiche, che correggono le distorsioni cromatiche.
Le dimensioni di 70X77,7mm e il peso di soli
385g, fanno di questo obiettivo l'ideale per chi privilegia praticit e leggerezza, molti dei sostenitori delle ottiche fisse storceranno il naso, di fronte a uno zoom come questo, ma il mercato chiede anche queste ottiche per certi versi estreme e la Sigma ha fatto il meglio per realizzare, questo che un obiettivo veramente "per tutte le stagioni".
Di seguito le altre caratteristiche di questo obiettivo:
Schema ottico: 15 elementi in 14 gruppi
Lamelle diaframma: 7
Rapporto ingrandimento:
1:5,3   Fuoco distanza min: 50cm
Diametro filtri: 62mm   Peso 385g
Apertura minima: f22  Angolo campo: 69.3 - 11.4
Disponibile con attacchi: SIGMA, CANON, NIKON (D), KONICA-MINOLTA, FOUR THIRDS (4/3 OLYMPUS), PENTAX.

Vi presentiamo anche gli altri obiettivi Sigma per reflex digitali, per vederli cliccate sul pulsante sotto GLI OBIETTIVI SIGMA PER IL DIGITALE